Evento

Corso introduttivo di formazione sull’arte dei muri in pietra a secco & Percorso di conoscenza e progettazione del territorio comasco/brunatese

30 agosto – 13 settembre: RIGENERARE IL TERRITORIO, TESSERE RETI E COSTRUIRE COMUNITÀ RESPONSABILI E INCLUSIVE

IL PROGETTO

In anni recenti, nel territorio comasco così come in altre località alpine e prealpine, l’abbandono dell’agricoltura ha portato a un graduale degrado dei paesaggi terrazzati con conseguenze negative sia da un punto di vista idrogeologico, sia rispetto alla biodiversità. Al tempo stesso, i profondi cambiamenti demografici e sociali che hanno investito il nostro paese hanno contribuito a sfaldare molte comunità e hanno acuito l’emarginazione sociale a svantaggio delle persone più vulnerabili, tra cui molti migranti che nei nostri territori hanno deciso di mettere radici. Testimoniando un uso consapevole del territorio e delle sue risorse, le murature in pietra a secco sono tracce del passato diffuse in tutto il mondo che, come fili, tengono insieme le comunità umane con l’ambiente che le ospita.

Prendendo le mosse dall’arte antica dei terrazzamenti, metaforicamente votata a tessere legami fruttuosi destinati a durare nel tempo, Miledù propone un percorso formativo incentrato sul recupero di quest’arte antica, a rischio di estinzione. Il percorso, intitolato: “Rigenerare il territorio, tessere reti e costruire comunità responsabili e inclusive”, si articola in una parte pratica e in alcuni momenti di riflessione sulle strategie di policy (urbanistiche e istituzionali) necessarie a valorizzare il patrimonio paesaggistico e a costruire comunità più coese.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con il Comune di Brunate e una rete di realtà del terzo settore locali (Cooperativa Sociale Tikvà, Cooperativa Sociale Azalea, Associazione Sentiero dei Sogni, Progetto di rete “Il Futuro è oggi”, Casa dei Tigli, Associazione per la Promozione della Cipolla di Brunate, Como Accoglie, Auser Como e il Circolo Ambiente Ilaria Alpi).

Il workshop, per la parte progettuale, sarà coordinato dall’arch. Sonia Pistidda, Scuola AUIC del Politecnico di Milano, Corso di Studi in Architettura delle Costruzioni/Building Architecture.

Per gli studenti afferenti a questo Corso di Studi saranno riconosciuti Crediti Formativi curricolari. Inoltre, è realizzato grazie alla collaborazione con alcuni partner nazionali: Alleanza Mondiale Paesaggi Terrazzati- Sezione italiana, Collettivo Milarepa, Impresa Sociale Civitates, Euricse, Cooperativa ènostra, Associazione Le Mat.

L'INIZIATIVA

L’iniziativa si articola in un percorso formativo sull’arte dei muri in pietra a secco della durata totale di 14 giorni, aperto alla partecipazione di 25 corsisti italiani e stranieri (studenti di architettura/agraria, giovani lavoratori italiani e stranieri ecc.) Il percorso comprende:

  • 9 giornate di campo di lavoro intervallate da interventi di natura teorica.
  • 1 workshop di progettazione partecipata per l’intero periodo che affiancherà tutte le altre attività. Il workshop sarà coordinato dall’ Sonia Pistidda, Scuola AUIC del Politecnico di Milano, Corso di Studi in Architettura delle Costruzioni/Building Architecture. Per gli studenti afferenti a questo Corso di Studi saranno riconosciuti Crediti Formativi curricolari.
  • 3 visite guidate a realtà del territorio (a cura di Miledù, Tikvà e Azalea); Una o due presentazioni serali di libri.
  • 2 passeggiate a cura dell’Associazione Sentiero dei Sogni per conoscere la storia del Parco Marenghi e del sentiero Alda Merini, che collega Como a Brunate.
  • 1 giornata ecologica, da realizzarsi insieme ai brunatesi e ad altre organizzazioni del territorio.
  • 4 workshop aperti alla partecipazione della cittadinanza su:
  1. come costruire comunità energetiche a cura della cooperativa ènostra e del progetto di rete “Il Futuro è oggi”;
  2. come innescare la partecipazione della cittadinanza, a cura di Civitates e Lariomania;
  3. come valorizzare le competenze nascoste delle persone fragili, a cura dell’Associazione Le Mat e della Casa dei Tigli di Brunate;
  4. conoscere e valorizzare i prodotti del territorio: storia e recupero della cipolla di Brunate. A cura dell’Associazione per la Promozione della Cipolla di Brunate.
  • Un evento seminariale finale aperto al pubblico sul recupero e valorizzazione del territorio e costruzione di comunità inclusive (programma in fase di definizione). L’evento sarà l’occasione per presentare gli esiti del workshop di progettazione e per coinvolgere Istituzioni ed esperti in diverse discipline a dibattere sulla rigenerazione del territorio.

PROMOTORI LOCALI

Comune di Brunate: oltre a farsi promotore di un progetto culturale di ampio respiro, beneficerà concretamente dei lavori di recupero di muri in pietra a secco, realizzati nel proprio Comune, nell’ambito del percorso formativo. I lavori di ricostruzione dei muri permetteranno di valorizzare il Parco Marenghi, situato a Brunate sotto il bellissimo Faro Voltiano.

L’Impresa sociale Miledù: già attiva nel campo del recupero dei muri in pietra a secco, metterà a disposizione i propri lavoratori-soci, che assisteranno i docenti fornendo supporto continuo ai partecipanti. Si occuperà del coordinamento del progetto. Organizzerà inoltre una visita guidata presso il proprio giardino aromatico, dove i partecipanti potranno conoscere la storia della cooperativa, i muri in pietra a secco che sono stati recentemente recuperati, le erbe e i fiori attualmente in coltivazione e il proprio apiario.

Lariomania – Cooperativa Sociale Tikvà e Cooperativa Sociale Azalea: faranno riscoprire ai partecipanti la tradizione della lavorazione della seta che nel passato ha permesso a Como di distinguersi nell’arte tessile serica diventando polo internazionale di produzione ed esportazione. Racconteranno ai partecipanti l’intero processo di produzione, dal baco da seta fino alla realizzazione di tessuti in occasione di una visita al Museo della Seta e accompagneranno i corsisti in un percorso di conoscenza di un nuovo progetto che mira a rilanciare la filiera della gelsibachicoltura: Bacomania.

L’Associazione Sentiero dei Sogni ripercorrerà con i partecipanti il sentiero Alda Merini che un tempo costituiva l’unico collegamento possibile tra Brunate e Como e racconterà la storia del Parco Marenghi.

COLLABORAZIONI

Progetto di rete “Il Futuro è oggi” ha come obiettivo il miglioramento del rapporto uomo-natura e quello dello sviluppo della cittadinanza attiva generatrice di società più felici. Il progetto offre occasioni ai cittadini e alle cittadine di approfondimento dei temi dell’ambientalismo, intrecciati con quelli della partecipazione democratica.

Alleanza Mondiale Paesaggi Terrazzati-Sezione italiana (ITLA ITALIA APS) è nata con il fine di proteggere e valorizzare i paesaggi a terrazze e si occupa a livello nazionale e locale di diffondere contenuti enunciati dalla Dichiarazione di Honghe attraverso diverse attività divulgative. Nel 2017 ha dato vita alla Scuola italiana della pietra a secco.

Collettivo Milarepa il Collettivo nasce nel 2014 da persone con percorsi professionali differenti per promuovere e divulgare la realizzazione e la manutenzione di muri in pietra a secco. Accanto all’attività principale, il ripristino di terrazzamenti secondo la tecnica tradizionale e la costruzione di muri, scale e rampe, il Collettivo promuove progetti e pubblica documenti sulla storia del paesaggio terrazzato.

Casa dei Tigli si trova a Brunate ed accoglie sia madri in difficoltà con i loro bambini, che bambini soli allontanati dalle famiglie originarie, cercando di offrire il sostegno necessario per ri-partire.

Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” è impegnato nella tutela del territorio delle province di Como e Lecco e della Brianza. Si occupa in particolare di educazione ambientale e di creare una cultura di rispetto per l’ambiente attraverso diverse attività di sensibilizzazione sull’inquinamento, la raccolta differenziata, contro gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) e contro l’elettrosmog.

Associazione per la Promozione della Cipolla di Brunate si propone di sostenere, promuovere, tutelare e valorizzare la coltivazione dell’antica varietà locale di cipolla denominata di Brunate nell’ambito del territorio del Comune di Brunate.

COLLABORAZIONI PER L’ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA’ SEMINARIALI E WORKSHOP

Scuola AUIC del Politecnico di Milano, Corso di Studi in Architettura delle Costruzioni/Building Architecture, arch. Sonia Pistidda, coordinerà il workshop progettuale per tutti i partecipanti (per gli studenti afferenti al Corso di Studi saranno riconosciuti Crediti Formativi curricolari) e collaborerà all’organizzazione del seminario conclusivo.

Euricse – centro di ricerca internazionale che studia la cooperazione e l’economia sociale, collaborerà all’organizzazione del seminario conclusivo.

Impresa Sociale Civitates – opera sui temi della cittadinanza attiva e del turismo culturale e dell’educazione civica. Curerà un seminario sulle pratiche di accensione civica.

Cooperativa ènostra – è un fornitore etico di elettricità rinnovabile e sostenibile, che chiude il cerchio tra produzione, risparmio e consumo e favorisce la transizione dalle energie fossili a quelle rinnovabili. Curerà un seminario sulle comunità energetiche.

Associazione Le Mat –rete internazionale che promuove un’accoglienza turistica sostenibile e inclusiva, sensibilizzando gli imprenditori locali sui temi dell’ospitalità e dell’inclusione. Coordinerà un seminario sui talenti delle persone fragili.

Puoi scaricare il PROGETTO IN FORMATO PDF

Related Posts